L’intelligenza artificiale di Israele può produrre 100 obiettivi di bombardamento al giorno a Gaza

“La settimana scorsa sono emerse notizie secondo cui le Forze di Difesa Israeliane (IDF) stanno utilizzando un sistema di intelligenza artificiale (AI) chiamato Habsora (in ebraico “Il Vangelo”) per selezionare gli obiettivi nella guerra contro Hamas a Gaza. Secondo quanto riferito, il sistema è stato utilizzato per trovare più obiettivi da bombardare, per collegare le posizioni agli agenti di Hamas e per stimare in anticipo il probabile numero di morti civili”, scrive Bianca Baggiarini Docente, Università Nazionale Australiana su The Conversation.

”  Un ex capo dell’IDF ha affermato che gli analisti dell’intelligence umana potrebbero produrre 50 obiettivi di bombardamento a Gaza ogni anno, ma il sistema Habsora può produrre 100 obiettivi al giorno, insieme a raccomandazioni in tempo reale su quali attaccare.

Come fa il sistema a produrre questi obiettivi? Lo fa attraverso il ragionamento probabilistico offerto dagli algoritmi di machine learning.

Gli algoritmi di machine learning apprendono attraverso i dati. Imparano cercando modelli in enormi quantità di dati e il loro successo dipende dalla qualità e dalla qualità dei dati. Fanno raccomandazioni basate sulle probabilità.

Le probabilità si basano sulla corrispondenza dei modelli. Se una persona ha abbastanza somiglianze con altre persone etichettate come combattenti nemici, anche loro possono essere etichettate come combattenti”.

Tratto da: https://theconversation.com/israels-ai-can-produce-100-bombing-targets-a-day-in-gaza-is-this-the-future-of-war-219302

Le opinioni espresse in questo articolo sono dell’autore.

Leggi le ultime news su: https://w3b.today

Può interessarti anche:  I sistemi d’arma autonomi potrebbero aver già ucciso degli esseri umani. Lo dice il rapporto del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite sulla guerra civile libica

Per non dimenticare: Robot schiaccia un uomo in Sud Corea. Lo aveva scambiato per una scatola

Seguici su Telegram https://t.me/presskit

Seguici su Facebook https://www.facebook.com/presskit.it

Copiate l’articolo, se volete, vi chiediamo solo di mettere un link al pezzo originale.